Per un brivido letterario

In questo periodo dell’anno, quando le foglie ingialliscono o assumono tonalità rosso-bruno creando dei tappeti dai colori autunnali sulle strade, quando la vigilia di Ognissanti, il 2 di novembre sono vicini e le decorazioni di Halloween invadono negozi e vetrine, le atmosfere del mistero, il confine ignoto tra la morte e le vita e l’impulso di sentire il terrore scorrere dentro, trovano il loro spazio ideale per essere protagonisti e per ritrovarsi oggetto di interesse comune.

È un momento in cui si celebra il brivido, ma che sia diverso da quello dei primi raffreddori d’autunno.

Si cerca il brivido che scuote i sensi e che si tramuta in spavento per qualcosa di inquietante e sconosciuto. Quel qualcosa che sappia rivelare una realtà diversa e lasci sospesi tra le trame delle sue tenebrose ragnatele narrative, che sorprenda e risvegli paure silenti e non solo attraverso l’immediata immagine di un film ma anche tra le pieghe più insinuanti scritte in un libro.

Una lettura che permetta di chiudere dietro di noi la porta al nostro mondo quotidiano e ci conduca all’entrata di nuovi luoghi, verso dimensioni oscure da poter aprire quando vogliamo, in cui addentrarsi e da cui lasciarsi condurre per qualche momento della giornata assaporandone le pagine in ogni ritaglio di tempo, così come si assapora un buon caffè a brevi sorsi negli attimi di sosta.

-Un racconto crudele per volta tra i Racconti crudeli di Auguste de Villiers de L’Isle-Adam. Una raccolta di storie che intrecciano passato e presente,  esoterismo e misticismo, humor e dramma dove realtà e fantasia si mescolano popolando il mondo reale con ignote creature dell’oltretomba.

-Un racconto nero o dell’irreale per volta, tra i Racconti neri e dell’irreale di  Ambrose Bierce. Tra le righe delle sue avvincenti atmosfere soprannaturali e fantastiche, dove si confondono spaventose apparizioni e angoscianti presagi.

-Oppure una pagina per volta di La vigilia di Ognissanti di Charles Williams, per seguire la disavventura delle giovani Lester ed Evelyn durante la notte stregata del 30 ottobre del 1945, quando scoprono di essere morte in un incidente e sullo sfondo di una Londra reale e ultraterrena assistono al contatto tra il mondo dei vivi e quello dei morti.

Per chi fosse alla ricerca di un brivido letterario:

https://www.comprovendolibri.it/ordina.asp?id=46960217&db=

https://www.comprovendolibri.it/ordina.asp?id=46805794&db=

https://www.comprovendolibri.it/ordina.asp?id=65471395&db=

Autore: Gocciadichina

Se stai leggendo queste righe probabilmente è per capire chi scrive e perché. Domande che potrei farmi anch’io in effetti… Come Entula sul sito CVL-ComproVendoLibri mi occupo di dare nuova vita a libri dimenticati o mai scoperti, e di inviarli a qualche possibile acquirente, e qui come Gocciadichina se posso ne scrivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...